Sacramenti

Battesimo

Il santo Battesimo è il fondamento di tutta la vita cristiana, il vestibolo d'ingresso alla vita nello e la porta che apre l'accesso agli altri sacramenti. Mediante il Battesimo siamo liberati dal peccato e rigenerati come figli di Dio, diventiamo membra di Cristo; siamo incorporati alla Chiesa e resi partecipi della sua missione.
Questo sacramento è anche chiamato il «lavacro di rigenerazione e di rinnovamento nello Spirito Santo» (Tt 3,5), poiché significa e realizza quella nascita dall'acqua e dallo Spirito senza la quale nessuno «può entrare nel regno di Dio» (Gv 3,5). II Battesimo «è il più bello e magnifico dei doni di Dio. Lo chiamiamo dono, grazia, unzione, illuminazione, veste d'immortalità, lavacro di rigenerazione, sigillo, e tutto ciò che vi è di più prezioso. Dono, poiché è dato a coloro che non portano nulla; grazia, perché viene elargito anche ai colpevoli; Battesimo, perché il peccato viene seppellito nell'acqua; unzione, perché è sacro e regale (tali sono coloro che vengono unti); illuminazione, perché è luce sfolgorante; veste, perché copre la nostra vergogna; lavacro, perché ci lava; sigillo, perché ci custodisce ed è il segno della signoria di Dio».

Nella nostra Comunità Pastorale il percorso al Battesimo è segnato da una serie di incontri con i catechisti battesimali in preparazione al rito.

  • Il battezzando (e la famiglia) incontrano il parroco a colloquio;
  • Il battezzando incontra i catechisti battesimali;
  • Una settimana prima il battezzando viene formato nella chiesa in cui verrà celebrato il battesimo;
  • Celebrazione del battesimo;
  • Inizio del percorso cristiano segnato dagli incontri comunitari successivi.

Responsabili:

Don Fabrizio Crotta
Catechisti battesimali

Sede:

Segreteria Parrocchiale
Via Roma 1, 21029 Vergiate (VA)

Contatti:
donffc@libero.it

Tutte le date 2019-2020

Battesimo

Rispetto al passato, quando Comunione e Cresima venivano amministrati nella stessa occasione, oggi i bambini ricevono la Comunione intorno ai 9 anni e la Cresima l’anno seguente, secondo i tempi stabiliti dalla Diaconia. Comunione e Cresima sono i sacramenti dell’iniziazione cristiana, i fondamenti della vita cristiana.

Comunione

La Comunione rappresenta un momento molto importante nella vita di un credente che, come ha detto papa Francesco, «si colloca nel cuore della “iniziazione cristiana”, insieme al Battesimo e alla Confermazione e costituisce la sorgente della vita stessa della Chiesa». Per il Pontefice, infatti, «da questo Sacramento dell’amore, scaturisce ogni autentico cammino di fede, di comunione e di testimonianza».

La Prima Comunione è innanzitutto uno dei sette Sacramenti: quello con il quale si ricevono il corpo e il sangue di Gesù, e si entra a pieno titolo nella comunità cattolica. Ad istituirlo è stato proprio Cristo durante l’Ultima Cena, quando distribuì ai discepoli riuniti a tavola il pane e il vino come il suo corpo e il suo sangue, offerti per la salvezza di tutti gli uomini. Ed è questo che accade ogni volta durante la Santa Messa: il pane e il vino, per opera dello Spirito Santo, diventano realmente il corpo e il sangue di Cristo. Non a caso, "ringraziamento" in greco si dice “eucaristia”. E per questo il Sacramento si chiama Eucaristia: è il supremo ringraziamento al Padre, che ci ha amato tanto da darci il suo Figlio per amore. Ecco perché il termine Eucaristia riassume tutto quel gesto, che è gesto di Dio e dell’uomo insieme, gesto di Gesù Cristo, vero Dio e vero uomo.
Dunque, «la celebrazione eucaristica è ben più di un semplice banchetto: è proprio il memoriale della Pasqua di Gesù, il mistero centrale della salvezza. L’Eucaristia costituisce il vertice dell’azione di salvezza di Dio: il Signore Gesù facendosi pane spezzato per noi, riversa infatti su di noi tutta la sua misericordia e il suo amore, così da rinnovare il nostro cuore, la nostra esistenza e il nostro modo di relazionarci con Lui e con i fratelli».

Responsabili:

Don Aldo Sutera (PG)
Catechisti (catechisti)

Sede:

Oratorio di Vergiate
Via Roma 5, 21029 Vergiate (VA)

Contatti:
donags2018@gmail.com

Confermazione

Parlando della Cresima, cioè il sacramento della Confermazione, con cui rinnoviamo le promesse fatte per noi dai nostri genitori nel Battesimo, il Papa ha sottolineato l’azione dello Spirito Santo: «Apriamo la porta allo Spirito, facciamoci guidare da Lui. Le difficoltà, le tribolazioni fanno parte della strada per giungere alla gloria di Dio, le incontreremo sempre nella vita. Mai scoraggiarsi! Abbiamo la forza dello Spirito Santo per vincere queste tribolazioni». E per fare cose grandi, ha aggiunto: «Noi cristiani non siamo stati scelti dal Signore per cosine piccole, andate sempre al di là, verso le cose grandi. Giocate la vita per grandi ideali!».

I ragazzi arrivano alla Cresima nel primo anno di scuola media inferiore, dopo una preparazione di un anno. «La Cresima è in continuità con il Battesimo, a cui è legata in modo inseparabile. Questi due Sacramenti, con l’Eucaristia, formano un unico evento salvifico».
A differenza dell’Eucaristia, la Cresima si riceve una sola volta ma, come c’è l’ostia per la Comunione, così per la Cresima c’è un segno tangibile del “sigillo dello Spirito Santo” che viene dato ai cresimandi: è il Sacro Crisma, l’olio misto a balsamo che il vescovo consacra ogni anno nella Messa Crismale del Giovedì Santo, insieme con l’olio per i catecumeni e quello per i malati.

“Crisma” è una parola greca e significa “unguento, unzione”; da crisma derivano “Cristo” (è la traduzione dell’ebraico “messia”, unto) e appunto “cresima”. Il rito essenziale della Confermazione consiste nell’unzione con il Crisma, che viene posto sulla fronte (“disegnando” una croce) del cresimando dal vescovo che pronuncia le parole sacramentali: “Ricevi il sigillo dello Spirito Santo che ti è dato in dono”, a cui segue un bacio di pace a concludere il rito, come segno di “comunione” con il vescovo e tutti i fedeli.
Con ogni cresimando, in un momento così importante della vita, ci sono un padrino o una madrina. A padrini e madrine spetta il compito di garantire che un ragazzo, una volta cresciuto, si comporti da vero testimone di Cristo, perciò, devono essere veri esempi di fede.

Responsabili:

Don Aldo Sutera (PG)
Catechisti (catechisti)

Sede:

Oratorio di Vergiate
Via Roma 5, 21029 Vergiate (VA)

Contatti:
donags2018@gmail.com
Area riservata
error: Il contenuto è protetto.