La Caritas Ambrosiana è l’organismo pastorale istituito dall’Arcivescovo al fine di promuovere la testimonianza della carità della comunità ecclesiale diocesana e delle comunità minori, specie parrocchiali, in forme consone ai tempi e ai bisogni, in vista dello sviluppo integrale dell’uomo, della giustizia sociale e della pace, con particolare attenzione agli ultimi e con prevalente funzione pedagogica. La Caritas Ambrosiana è lo strumento ufficiale della Diocesi per la promozione e il coordinamento delle iniziative caritative e assistenziali, all’interno delle altre specifiche competenze diocesane”. (Art. 1 Statuto Caritas Ambrosiana).

La Caritas è stata costituita in Italia nel 1971 da un’intuizione di Papa Paolo VI come organismo pastorale finalizzato a promuovere la testimonianza della carità all’interno della comunità cristiana. “La Caritas […] assume una prevalente funzione pedagogica: il suo aspetto spirituale non si misura con cifre e bilanci, ma con la capacità che essa ha di sensibilizzare la Chiesa locale e i singoli fedeli al senso e al dovere della carità in forme consone ai bisogni e ai tempi”. Così Papa Paolo VI espresse ai Presidenti delle Caritas Diocesane al Primo Convegno Nazionale della Caritas Italiana il 27 settembre 1972 la propria idea di missione della Caritas.
La Caritas Ambrosiana viene istituita nella Diocesi di Milano nel dicembre 1974, come ufficio della Curia Ambrosiana della Pastorale della Carità che si avvale, come suo strumento giuridico, della Fondazione Charitas Ambrosiana già operativa in Diocesi dal 1949. Questa scelta viene fatta dunque anche per i livelli territoriali della Diocesi: Parrocchia, Decanato (raggruppamenti di Parrocchie) e Zone Pastorali (le sette suddivisioni della Diocesi di Milano). Nascono così le Caritas Parrocchiali (n° 854), le Caritas Decanali (n°34) e i coordinamenti delle Caritas Zonali (n°7).

Cos'è un Centro di ascolto

I Centri di Ascolto sono realtà promosse dalle Parrocchie dove le persone in difficoltà possono incontrare dei volontari preparati per ascoltarle e accompagnarle nella ricerca di soluzioni ai propri problemi. Valutata la situazione gli operatori cercano di definire con la persona ascoltata un progetto di aiuto specifico, sostenibile e rispettoso delle potenzialità e della dignità di ciascuno. Nell’ambito di questo progetto, quando necessario e compatibilmente con le risorse della comunità, vengono offerti degli aiuti materiali. In ogni caso viene garantita un’azione di orientamento e accompagnamento ai servizi e alle risorse del territorio.


La nascita dei primi Centri di Ascolto in Diocesi risale alla seconda metà degli anni settanta. Il Convegno “Farsi prossimo” nel 1985 e il Sinodo, dieci anni dopo, hanno contribuito a consolidare e accreditare, non solo in ambito ecclesiale, l’esperienza dei Centri di ascolto favorendone la crescita numerica e qualitativa. Oggi sul territorio della Diocesi operano più di 300 Centri di ascolto collegati a Caritas Ambrosiana.


L’attività di un Centro di Ascolto non si esaurisce nella relazione con le persone ascoltate. Implica un’interazione con il territorio finalizzata a individuare possibili risposte ai bisogni incontrati. L’efficacia di un Centro di Ascolto non si misura nel numero delle situazioni “risolte” ma nell’apporto fornito alla costruzione di una comunità capace di condividere i bisogni per restituire dignità alle persone.



Il Centro Caritas è aperto secondo gli orari indicati nella nuova sede di Cimbro, in via Oratorio 2 per tutti coloro che necessitano un aiuto e un sostegno. Dal 2012 è anche attivo il Fondo Famiglia-Lavoro in collaborazione con il Comune di Vergiate. Maggiori informazioni sono presenti nel sito comunale e nelle sedi di entrambi i responsabili.

  • Orari Caritas
  • 10:00 - 11:00
  • 16:30 - 18:00
Responsabili:

Gianfranco Carraro

Sede:

Oratorio di Cimbro
Via Somma Lombardo 2, Cimbro (Vergiate) 21029

Contatti:
segreteria.cpvergiate@gmail.com
Caritas Ambrosiana
Fondo Famiglia Lavoro
Area riservata
error: Il contenuto è protetto.